All’interno del decreto aiuti bis appena approvato, è stata inserita anche una modifica al bonus psicologo.

Con l’approvazione del recente Decreto-legge aiuti Bis è stata inserita anche una proroga e il rifinanziamento del bonus psicologo.

Bonus psicologo, cos’è

Il provvedimento era stato pensato e creato per i cittadini nella fase particolarmente del Covid e istituito a maggio dal Ministero della Salute.

Con la nuova modifica e sulla scia del grande successo dell’iniziativa, il fondo per questa agevolazione riceverà risorse aggiuntive.  Questo, permetterà di allargare la platea che potrà accedere al contributo per le spese di psicoterapia.

Cosa e come cambia il Bonus psicologo con le ultime modifiche

Le risorse messe a disposizione per finanziare il contributo sono pari a 25 milioni. Si tratta di altri 5 milioni inizialmente previsti a 15 milioni, che si vanno a sommare ai 10 milioni già stanziati.

La differenza sostanziale riguarda soltanto le risorse stanziate dal Governo per garantire il Bonus, mentre le modalità e le scadenze per presentare domanda non subiranno modifiche.

Il titolare del dicastero della salute afferma che: “L’aumento del fondo per l’assistenza psicologica è una decisione giusta e rappresenta una risposta concreta e veloce alle tante richieste pervenute all’Inps”.

Come funziona

Per inoltrare la richiesta c’è tempo fino al 24 ottobre 2022. Si ricorda poi che Il contributo massimo è erogabile una sola volta e per un importo massimo di 600 euro a persona ed è regolato in base all’ISEE del richiedente.

Il bonus può essere utilizzato come un voucher per scontare fino a un massimo di 50 euro per seduta e deve essere utilizzato entro 180 giorni dalla data di accoglimento della domanda. Decorso questo termine, il codice generato automaticamente si annullerà e le risorse non utilizzate saranno riassegnate.

Ai fini del regolare utilizzo del bonus psicologo, le sedute devono essere tenute da professionisti regolarmente iscritti all’elenco degli psicoterapeuti all’interno dell’Albo degli psicologi. I professionisti dovranno aver comunicato al proprio ordine professionale di appartenenza la propria adesione all’iniziativa.

Pubblicità

Pubblicità