Dal Ministero dello Sviluppo Economico è stato pubblicato il bando che eroga contributi per progetti su autoimprenditorialità, transizione ecologia, cultura turismo e riqualificazione.

Il bando Mise

Nel bando il Ministero dettagli le modalità ed i termini per la richiesta di contributi a Enti locali e PMI per la realizzazione di progetti pilota d’innovazione e investimento che puntano a favorire lo sviluppo e la promozione del sistema produttivo nazionale.

Caratteristiche del bando

I fondi stanziati per la misura sono oltre 100 milioni di euro, ma per il singolo progetto sarà destinato un contributo massimo di 10 milioni di euro.

All’agevolazione potranno beneficiare tutti i progetti che promuovono interventi imprenditoriali o pubblici e che riguardano al massimo due di determinate aree tematiche:

  • Valorizzazione delle risorse naturale e culturali e del turismo sostenibile;
  • Competitività del sistema produttivo relativo alle potenzialità di sviluppo economico dell’area scelta;
  • Autoimprenditorialità;
  • Transizione ecologica;
  • Riqualificazione delle aree interne e urbane.

Progetti consentiti

Tra i dettagli, il bando stabilisce anche le modalità, i contenuti e i termini di presentazione delle domande dei progetti che toccano asset specifici:

  • Progetti di avviamento;
  • Progetti di innovazione;
  • Progetti di investimento;
  • Progetti di investimento nella produzione agricola primaria;
  • Progetti di investimento nella pesca e acquacoltura;
  • Infine progetti di investimento nella commercializzazione e trasformazione dei prodotti agricoli.

La concessione delle agevolazioni e la presentazione delle domande

Le agevolazioni contenute nel bando sono concesse in funzione dell’ambito tematico del progetto pilota scelto.

Le domande si trasmettono via PEC all’indirizzo: progetti.pilota@legalmail.it ma con tempo limite fino 15/02/2022.

Ovviamente, l’assegnazione dei contributi avverrà secondo una graduatoria stilata previa procedura valutativa.