Dal 1° giugno entreranno in vigore le nuove regole per viaggiare in Italia.

Con giugno si avvicina l’estate e le vacanze, ma entreranno in vigore anche delle nuove regole covid per i turisti e per gli italiani che si spostano in Italia.

Dal 1 giugno stop green pass per entrare in Italia: cosa succede negli altri Stati

Dal 1 giugno scade, infatti, l’ordinanza del ministero della Salute che aveva prorogato fino al 31 maggio l’obbligo di green pass per l’ingresso in Italia, sia per gli italiani che per gli stranieri. Quindi, per entrare nel nostro Paese non servirà più il certificato verde.

Al contrario, il certificato verde rimane ancora obbligatorio per entrare in Germania, Spagna Francia, Portogallo. Nonostante in alcuni stati rimanga l’obbligo del Green pass, nella maggior parte dei Paesi dei Paesi dell’unione, l’obbligo è stato ormai eliminato. Tra questi, Danimarca, Norvegia, Svezia, Irlanda, Croazia, Slovenia, Austria, Grecia, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Slovacchia, Estonia, Romania, Bulgaria, Lettonia, Lituania, Islanda, Svizzera, Lussemburgo.

Le nuove regole dal 15 giugno

Dopo quella del 1 giugno, un’altra data da segnare è quella del 15 giugno, giorno in cui è prevista una nuova modifica delle regole Covid.

A metà giugno, infatti, termina l’obbligo vaccinale per gli over 50, lavoratori della scuola e le forze dell’ordine, Non solo. Anche le mascherine al chiuso saranno abolite in diversi luoghi al chiuso. Sicuramente in teatri, cinema, concerti e palazzetti dello sport.

Nonostante l’allentamento delle restrizioni il ministro della Salute Roberto Speranza non ha smentito una possibile proroga dei dispositivi di protezione sui mezzi del trasporto locale e a lunga percorrenza. Allo stesso modo, è stato confermato che la mascherina resterà obbligatoria a scuola fino alla fine dell’anno scolastico, anche per gli esami di maturità.

Intanto, l’obbligo di indossare la mascherina resterà in vigore fino al 31 dicembre in ospedale e nelle Rsa.

Pubblicità

Pubblicità