Come tante città italiane, anche Amsterdam sta facendo i conti con l’overtourism, ovvero l’arrivo di troppi turismo in uno spazio non sufficiente.

Le conseguenze di questo fenomeno si riflettono sul traffico, sull’inquinamento e sulla mancanza di parcheggi, motivi che hanno fatto scatenare forti tensioni tra i residenti delle città interessate.

” Turismo in equilibrio”

Come Venezia che dal 1 agosto ha vietato alle grandi navi di passare davanti a San Marco, anche Amsterdam ha deciso di limitare il numero di turisti.

La decisione della città olandese, nonostante severa, sarà quella di imporre un freno alla crescita dell’industria del turismo.

Di recente il nuovo regolamento emesso dal Comune, “ Turismo in equilibrio” prevede azioni mirate da adottare nei prossimi anni al fine di frenare il fenomeno di un flusso non controllato di turismo post- pandemico.

I progetti della città olandese

In particolare, l’ordinanza prevede un limite massimo di 20 milioni di pernottamenti turistici l’anno. Un tetto che si potrà superare solo con il via libera del Consiglio comunale.

Oltre a fissare un tetto massimo di ingressi, il Comune prevede anche di imporre restrizioni per le case vacanze, vietare l’apertura di nuovi hotel ed aumentare la tassa di soggiorno.

Per limitare gli ingressi nella città, Amsterdam punterà anche a rendere meno attraente per i turisti il famoso distretto a luci rosse.

Amsterdam, la campagna contro i turisti maleducati

La campagna del Comune invita caldamente i turisti a visitare luoghi di cultura e ristoranti, ma chiede ai visitatori maleducati, di restare a casa, soprattutto per chi sceglie Amsterdam per lo sballo nei coffee shop e l’addio al celibato nel quartiere a luci rosse.

Proprio nei coffee shop, Amsterdam vuole vietare l’ingresso agli stranieri o consentirne l’entrata solo ai turisti in possesso del passaporto olandese. Una scelta che punta a limitare il cosiddetto turismo della droga.

La città quindi, spingerà solo verso un turismo culturale e storico, cercando di allontanare i simboli della della città a livello mondiale dai turisti.