Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore.

Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi dall’agevolazione inserita nel decreto agosto.

Oltre 250 mila adesioni in poche ore

Dopo poche ore dal via, il sito di Invitalia ha comunicato il successo del Bonus Terme 2021, l’agevolazione che offre a tutti i cittadini maggiorenni di un buono del valore di 200 euro per l’ingresso in strutture termali accreditate.

I fondi messi a disposizione per l’agevolazione, proposta per rilanciare il settore in crisi dopo la pandemia, sono esauriti in pochissime ore dal lancio del click day.

Le risorse stanziate dallo Stato per il Bonus Terme facevano affidamento su un fondo di 51.940. 000,00 euro che non sono bastati per soddisfare totalmente le adesioni pervenute.

Cosa possono fare gli esclusi dal bonus terme

I milioni di italiani rimasti esclusi dal bonus terme 2021, hanno poche possibilità per rimediare l’agevolazione scampata.

Infatti, l’unica possibilità sarà quella di attende un possibile rinnovo dell’agevolazione. Visto il boom di domande, Federterme ha chiesto di rifinanziare la misura, una scelta che spetterà ufficialmente al Governo.

Un’altra possibilità per gli esclusi è quella di sperare che i beneficiari del bonus terme non usufruiscano dell’agevolazione, in modo tale che i soldi inutilizzati ritornino a fare parte del fondo “ Bonus Terme”.

Infatti, se i beneficiari del Bonus non utilizzeranno l’agevolazione entro i 60 giorni dalla data di emissione, questo verrà automaticamente annullato.

Pubblicità

Pubblicità