Dal 9 al 13 giugno partono le domande per il credito di imposta del 65% fino a 200 mila euro di spesa.

Bonus alberghi, cos’è

Anche quest’anno torna il Bonus alberghi che permette di accedere ad un credito di imposta del 65% per le spese di riqualificazione e il miglioramento delle strutture ricettive turistiche e alberghiere.

Per accedere all’agevolazione, le spese ammissibili devono essere sostenute dal 1 gennaio 2020 al 6 novembre 2021. Per questa misura, il Ministero del Turismo ha istituito un fondo pari a 380 milioni di euro.

Il bonus è riconosciuto fino all’importo complessivo massimo di 200.000 euro. Le domande vanno presentate dalle ore 12:00 del 13 giugno 2022 alle ore 12:00 del 16 giugno 2022 e saranno valutate direttamente dal Ministero del turismo in base all’ordine cronologico di presentazione e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Bonus alberghi, i beneficiari

Il bonus è rivolto a tutte le strutture ricettive esistenti alla data del 1° gennaio 2012. Di seguito l’elenco dei beneficiari:

  • Alberghi
  • campeggi.
  • villaggi turistici
  • Agriturismi
  • Residence
  • Alberghi diffusi
  • Stabilimenti termali

Bonus alberghi, le spese ammissibili

L’agevolazione viene emessa sotto forma di  un credito d’imposta nella misura del 65% delle spese sostenute, entro l’importo massimo di 200.000 euro, per interventi di:

  • Manutenzione straordinaria
  • Adozione di misure antisismiche
  • Realizzazione di piscine termali, per i soli stabilimenti termali
  • Ristrutturazione edilizia
  • Restauro e di risanamento conservativo
  • Eliminazione delle barriere architettoniche
  • Incremento dell’efficienza energetica
  • Acquisto di mobili e componenti d’arredo
  • Acquisizione di attrezzature e apparecchiature utili allo svolgimento delle attività termali, per i soli stabilimenti termali.

Ovviamente, il credito d’imposta è riconosciuto nei limiti delle risorse disponibili pari a 380 milioni di euro.

Come presentare la domanda

Le domande potranno essere compilate e presentate  a partire dalle ore 12:00 del giorno 9 giugno 2022, fino alle ore 17:00 del giorno 13 giugno 2022, attraverso la piattaforma dedicata attivata dal Ministero del Turismo.

Pubblicità

Pubblicità