La data per la domanda del Bonus 200 euro per gli autonomi slitta dopo il 20 settembre.

L’Associazione degli enti previdenziali privanti (Adepp) rende noto l’annullamento del click day relativo alla richiesta del bonus 200 euro per autonomi. La stessa associazione rassicura inoltre anche sulle risorse a disposizione per tutti gli autonomi e professionisti che ne hanno diritto.

Bonus 200 euro per autonomi, le domande partiranno dopo il 20 settembre

Dopo il confronto tra gli enti previdenziali impegnati nella gestione del bonus 200 euro per le partite Iva, l’Adepp ha fatto sapere che i lavori per permettere a professionisti ed autonomi di presentare domanda online, sono stati avviati.  Stando a quanto riportato dall’associazione però, la presentazione delle domande è prevista dopo il 20 settembre e si avrà tempo fino al 30 novembre 2022. Questo permetterà ai beneficiari di poter effettuare l’autodichiarazione con maggiore consapevolezza rispetto al possesso dei requisiti.

Bonus 200 euro autonomi, risorse disponibili per tutti

Oltre ad aver annunciato una possibile data, l’Adepp rassicura che le risorse stanziate dal Governo saranno sufficienti a garantire l’una tantum a tutti gli aventi diritto. In totale, si parla di 600 milioni di euro che dovrebbero bastare per tutte le partite Iva in possesso dei requisiti necessari per richiedere l’agevolazione.

Viene inoltre ricordato che la valutazione delle richieste avverrà in base all’ordine cronologico di presentazione, ma non servirà alcun “click day” dato che le risorse saranno appunto disponibili per tutti.

Pubblicità

Pubblicità