Sul tema delle cartelle esattoriali cambia ancora tutto. Di fatto, lo stralcio slitta al 31 marzo 2023, con qualche esclusione.

L’ennesima modifica alla manovra riduce la portata dello stralcio delle cartelle esattoriali fino a mille euro, con l’esclusione dei tributi locali e uno slittamento di tempi.

Proprio la sanatoria era stata trai i provvedimenti criticati dell’Unione Europea, ma a quanto pare resterà in programma seppur con qualche modifica.

Condono cartelle: cosa cambia

Il condono fiscale non toccherà i tributi comunali come l’IMU, anche se c’è la possibilità di uno sconto su sanzioni e interessi. Saranno poi, automaticamente eliminate le cartelle esattoriali affidate all’agente della riscossione tra il 2000 e il 2015, ma quelle che riguardano tasse all’Erario centrale e contributi.

Al contrario, per quanto riguarda i tributi comunali (come IMU) si parla di un saldo e stralcio. Questo significa che il debito originario va pagato, ma vengono azzerate sanzioni e interessi.

Invece, per quanto riguarda le multe stradali, la sanzione non verrà cancellata come anticipatamente proposto, ma vengono eliminati gli interessi.

Inoltre, slitta al 31 marzo 2023, anziché il 31 gennaio la data entro la quale verranno cancellati i debiti condonati. Questo è stato fatto per dare più tempo alle amministrazioni locali di coordinare la misura con l’approvazione dei propri bilanci.

 Modifiche anche per la tregua fiscale rispetto a liti pendenti, estesa anche alle accise. Attraverso questa modifica sarà possibile sanare controversie già in tribunale, pagando una cifra che varia a seconda del grado di giudizio e delle sentenze relative ai gradi precedenti. Nulla però è ancora stato concretizzato.

Iter di approvazione delle novità 2023

Nulla però, è stato ancora concretamente confermato, le certezze dovranno arrivare al massimo il 31 dicembre, data entro la quale è prevista l’approvazione definitiva della manovra.

L’ok definitivo della Camera è previsto entro il 23 dicembre.  Il testo dovrà poi essere approvato dal Senato, probabilmente dal 27 al 29 dicembre.

Pubblicità

Pubblicità