Con il nuovo Decreto varato dal Governo, esce anche il nuovo Portale del Reclutamento per la Pubblica Amministrazione, un luogo rivoluzionario dove si incontrerà domanda e offerta di lavoro pubblico.

Di cosa si tratta

All’interno del Portale del Reclutamento ogni cittadino, registrandosi attraverso identità digitale, potrà monitorare tutti i bandi concorsuali d’Italia su una mappa interattiva georeferenziata.

Un’opportunità nuova, rivoluzionaria per garantire la massima digitalizzazione e la massima trasparenza per ogni selezione.

Il nuovo portale infatti, rappresenterà l’unica via d’accesso sia per le già annunciate procedure di reclutamento straordinarie legate all’attuazione del Pnrr, sia per i concorsi pubblici ordinari.

Pubblicità

Pubblicità

Come funziona

Quindi, in un unico spazio qualsiasi cittadino, dopo essersi registrato attraverso Spid, Cie o carta nazionale dei servizi, potrà inserire il proprio curriculum, monitorare i bandi concorsuali ed inviare la domanda di partecipazione.

Per pagare la tassa di iscrizione al concorso sarà disponibile il servizio PagoPa che permetterà di seguire le procedure di selezione e l’avvio della pubblicazione alle graduatorie finali.

Ulteriori funzionalità riguarderanno poi, la gestione delle modalità di reclutamento, come i tirocini formativi o le esperienze di mobilità tra le amministrazioni dell’UE.

Una banca dati dei fabbisogni della P.A.

Il portale raggrupperà tutti i dati, le competenze, i profili ed il fabbisogno del personale pubblico. Le diverse amministrazioni italiane potranno poi impostare il reclutamento in base ai propri fabbisogni anche attraverso delle schede per le caratteristiche dei profili professionali e di eventuali esperienze necessarie.

Di conseguenza, chi desidera lavorare nella Pubblica amministrazione sarà attratto da figure più aderenti al suo curriculum, scegliendo in maniera efficacie le selezioni a cui partecipare.

L’apertura del portale

Il Portale del Reclutamento nascerà per l’estate 2021 con le prime funzionalità, ma andrà completamente a regime entro il 2023.

Intanto entro il 7 luglio 2021, sarà bandito un concorso di idee per il logo del nuovo Portale rivolto a professionisti di grafica, studenti o esperti di arti visive che non abbiano compiuto 30 anni di età.