Il merito creditizio o credit score rappresenta un’arma importante all’interno dei processi economici sia personali che aziendali.

Cos’è il merito creditizio

Si tratta della valutazione della capacità di un operatore economico di affrontare le proprie obbligazioni finanziarie, rappresentate sia da rapporti di finanziamenti che da debiti.

Di conseguenza, viene valutata l’affidabilità di un soggetto dal punto di vista finanziario ed economico, con l’obiettivo di valutare il rischio di insolvenza.

A cosa serve

Il merito creditizio si inserisce in uno dei criteri utilizzati dagli intermediari finanziari e dalle banche per valutare e decidere se concedere se concedere o meno un finanziamento.

Pubblicità

Pubblicità

Si tratta quindi di un parametro particolarmente importante anche per determinare il costo e le condizioni del finanziamento stesso.

Come viene valutato

I parametri utilizzati per definire una valutazione completa del proprio merito creditizio sono:

  • Rapporto tra reddito effettivo e debito;
  • I flussi reddituali e la solidità di questi;
  • Il livello di indebitamento;
  • La presenza di precedenti situazioni di ritardi di pagamenti o insolvenze;
  • Presenza di fonti finanziarie alternative.

Da questi parametri viene poi generato e classificato il proprio merito creditizio, esattamente come il rating che le agenzie di valutazione assegnano agli Stati e varia da un rischio molto elevato( C), fino ad una sicurezza elevata (AAA).

La valutazione generale viene effettuata sulla base di informazioni di natura finanziaria ed economica del consumatore fornite dal cliente stesso, ma anche quelle recuperate attraverso banche dati specializzate.

I vantaggi nell’utilizzo del merito creditizio

Numerosi sono i vantaggi attraverso questo metodo di misurazione di un operatore economico che puntano ad accompagnarlo più velocemente verso l’accesso alla liquidità e quindi ad una maggiore crescita economica, Tra i vantaggi:

  • Evita discriminazioni dei clienti;
  • Utilizzare procedure standardizzate come questa, facilita la rapidità del processo, rendendo anche più veloce la valutazione del soggetto che richiede il finanziamento;
  • Attraversa un principio di trasparenza grazie alla facilità di capire immediatamente la situazione finanziaria;
  • Ricorrere al merito creditizio permette di concedere prestiti minimizzando gli eventuali costi da insolvenza e proporre in alternativa, condizioni più convenienti.

L’importanza di controllare la propria situazione economica

Tenere sotto controllo la situazione economica significa evitare un basso merito creditizio che comporterebbe ad un rifiuto del finanziamento, un aumento dei tassi o un indirizzamento verso altre modalità.

Per controllare la propria situazione è possibile ad esempio registrare con regolarità le uscite e le entrate, valutando se esiste la possibilità di risparmiare e soprattutto l’importanza delle spese sostenute anche in relazione alla propria tranquillità economica.

Pubblicità

Pubblicità