Con la proroga del mercato tutelato arrivano anche effetti diretti sui consumatori. Ecco cosa viene previsto.

Con l’annuncio della proroga del mercato tutelato del gas, molte famiglie si sono sentite sollevate, visto che avranno un altro anno di tempo per passare al mercato libero.

Infatti, la scadenza del servizio di maggior tutela prevista per il 1° gennaio 2023 è stata rimandata di un altro anno, fino al 10 gennaio 2024.

Un piccolo aiuto in un’epoca di crisi energetica che permette a milioni di famiglie di continuare a pagare le bollette ai prezzi stabiliti sulla base dell’andamento del valore del gas. La misura rappresenta però un vantaggio anche per coloro che sono nel mercato libero. ( Qui la differenza tra mercato libero e mercato tutelato)

Prorogato il mercato tutelato del gas

La proroga che rientra nei provvedimenti approvati con il Decreto Aiuti quater recepisce tutti gli appelli e i campanelli di allarme lanciati dalle associazioni dei consumatori, preoccupati per la fine del mercato tutelato.

Stando alle ultime notizie dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, attualmente sono circa 7,3 milioni i clienti domestici ancora in condizioni di tutela nel settore gas, con un totale di 20,4 milioni.

Proroga del mercato tutelato, ecco cosa cambia

Per chi si trova già nel mercato tutelato la proroga non comporta alcun cambiamento, oltre alla possibilità di avere più tempo per passare al mercato libero, scegliendo così il fornitore e il tipo di contratto ritenuto più adatto e più conveniente per le proprie tasche.

Ai fini del prossimo passaggio da mercato tutelato a mercato libero, l’Autorità ha pubblicato dei criteri da seguire per eseguire al meglio il passaggio. L’obiettivo delle linee guida è quello di accompagnare in maniera chiara il consumatore verso il mercato libero.

In particolare, le Autorità in merito hanno messo a disposizione due strumenti utili per scegliere le tariffe migliori per l’utente:

  • Il Portale delle offerte, uno strumento che mette a disposizione le offerte di energia elettrica e gas per confrontarle con più semplicità.
  • Il Portale consumi che permette di accedere ai dati di consumo e alle principali informazioni tecniche e contrattuali delle forniture di energia elettrica e di gas naturale di cui si è titolari.

Infine, neanche per i clienti del mercato libero del gas ci saranno effetti diretti della proroga, solo la possibilità di avere un ulteriore anno per ritornare al servizio di tutela se non soddisfatti del proprio contratto.

Pubblicità

Pubblicità