La nota marca di dispositivi elettronici è indagata per alcune promozioni sugli smartphone definite ingannevoli, ecco quali sono.

Samsung sotto il mirino

L’Antitrust avrebbe avviato un provvedimento istruttorio nei confronti delle imprese Samsung Electronics Italia, Opia Ltd e World Business S.r.l. per presente condotte aggressive e ingannevoli.

I funzionari dell’autorità avrebbero già svolto alcune ispezioni nelle sedi delle società interessate, insieme al Nucleo Speciale Antitrust della Guardia di Finanza.

Quali sono le promozione definite ingannevoli

Sotto la lente di ingrandimento sarebbero finite le promozioni con cui si offre la possibilità di cedere a prezzi davvero vantaggiosi il vecchio cellulare, nel caso di acquisto di uno nuovo.

Alla base della cattiva informazione, mancherebbe una chiara e adeguata informazione, rendendo così difficile per il consumatore capire che quella indicata rappresenta solo una stima di vendita. Non sono il consumatore si troverebbe anche in difficoltà nel comprendere esattamente l’articolato processo di vendita del prodotto.

Per questi motivi, l’Antitrust valuterà le modalità in cui viene rivenduto un prodotto usato. Come detto, il consumatore non conoscerebbe il prezzo di cessione. Al contrario, sarebbe un soggetto terzo, ovvero l’acquirente a decidere lo stato d’uso e il prezzo stesso.

Pubblicità

Pubblicità