Le banche sembrano mostrare maggior attenzione all’ambiente proponendo prodotti a sostegno dell’efficientamento energetico.

Per favorire e spingere verso l’acquisto di case sostenibili o verso l’efficientamento energetico degli immobili sono stati studiati dei prodotti finanziari e delle agevolazioni ad hoc, come I mutui green.

Cosa sono i mutui green

Nonostante sia un prodotto piuttosto recente proposto dalle banche, i mutui green si rivelano una scelta consapevole per il bene del proprio benessere abitativo e dell’ambiente

Nello specifico, si tratta di mutui pensati per spingere gli investimenti relativi all’edilizia ecologica e a sostegno dell’ambiente. Esistono tre tipi di mutui green:

  • Per la costruzione di una casa eco;
  • Per l’acquisto di una casa ecologica,
  • Per la ristrutturazione di una casa per renderla ecologica.

Per chi sceglie di comprare o ristrutturare casa in un’ottica di efficientamento energetico, la banca può proporre l’accensione di un mutuo green, caratterizzato da un tasso favorevole e condizioni contrattuali agevolate. 

Mutuo green per la costruzione di una casa ecologica

In questo caso, uno delle condizioni fondamentali per ottenere le agevolazioni di un mutuo green è quello relativo all’efficientamento energetico, che deve essere non meno del 30% rispetto alle case di tipo tradizionale.

Questo significa, che se si intende chiedere un mutuo green per la costruzione una casa, è necessario presentare il progetto definitivo cosicché la banca  possa verificare tutti i criteri necessari per l’accesso alla prestazione finanziaria.

Tra i criteri da rispettare, l’installazione di pannelli fotovoltaici o solari, l’isolamento termico, attraverso l’installazione di impianti di riscaldamento e impianti elettrici. A questo si aggiungono l’installazione di infissi che garantiscano che il calore interno non si disperda verso l’esterno.

Mutui green per l’acquisto della casa

L’altra tipologia che da accesso ai mutui green è quella per chi desidera acquistare una casa ecologica a basso impatto ambientale.

Si tratta di un’abitazione già costruita con tutte le normative in vigore in tema di bioedilizia e impatto ambienta. In questo caso, L’efficienza energetica è un elemento determinante per strutturare appartamenti in grado garantire l’efficientamento energetico.

In questo caso, i mutui vengono concessi per l’acquisto di immobili in classi energetiche A e B o superiore. 

Mutui green per la ristrutturazione

Infine, l’ultimo modo per accedere al un mutuo green è quello di ristrutturare una casa per renderla ecologica, utilizzando ad esempio il bonus 110%.

In questo caso, valgono le stesse regole per chi intende costruirla, con la conseguente verifica del progetto dei lavori e del rispetto delle normative vigenti.

Vantaggi di un mutuo green

In linea generale, i vantaggi di un mutuo green, comprendono tassi di interesse dell’8-10% più bassi rispetto al mutuo tradizionale.

Ad esempio, a febbraio 2022, un mutuo green a 20/30 anni con un tasso fisso nel mese di febbraio è arrivato all’ 1,29%, rispetto all’1,58% di un mutuo tradizionale.

Con una scelta di questo tipo si parla di un risparmio sia nel breve e nel lungo termine perché tocca il costo iniziale del finanziamento agevolato, ma il risparmio derivato dall’efficienza di un immobile di classe energetica elevata.

Pubblicità

Pubblicità