A causa di un malfunzionamento del sito dell’Agenzia delle Entrate arriva la proroga per la comunicazione cessione dei crediti dall’ 11 luglio al 18 luglio.

Ieri, 11 luglio sarebbe dovuto essere l’ultimo giorno per effettuare la comunicazione della cessione dei crediti relativi all’energia e quelli risultanti dalle dichiarazioni fiscali Iva e imposte dirette, ma a causa di un malfunzionamento del sito è stato necessario prorogare la scadenza.

Proroga comunicazione cessione crediti: scadenza dal 18 luglio

Con un comunicato stampa, l’Agenzia delle Entrate ha avvisato l’utenza che dal 6 luglio 2022 si sono verificati dei malfunzionamenti sui servizi web dell’Agenzia delle entrate e dall’8 luglio anche sul portale fatture e corrispettivi.

Questi problemi tecnici hanno toccato soprattutto l’infrastruttura web mentre, è stato possibile procedere alle trasmissioni delle dichiarazioni con modello F24.

Le comunicazioni relative alla cessione dei crediti da inviare entro il 7 luglio possono essere effettuate entro l’11 luglio.

Scadenza comunicazione cessione crediti, i bonus

La scadenza inizialmente programmato per la fine della scorsa settimana era riferita a:

  • I crediti delle dichiarazioni fiscali, (Iva, Irap, Ires e Irpef)
  • I crediti d’imposta per l’acquisto dei prodotti energetici, ceduti a soggetti terzi;

Queste comunicazioni, se inviate entro la data dell’11 luglio, potranno comunque essere utilizzati in compensazione, tramite modello F24, a partire dal 18 luglio 2022.( la nuova scadenza dopo i problemi tecnici).

Per quanto riguarda i crediti d’imposta per l’acquisto di prodotti energetici, dedicati alle imprese classificate come energivore la cessione può avvenire interamente dalle aziende beneficiarie ad altri soggetti qualificati.

Per quanto riguarda la cessione del bonus, Il credito d’imposta è utilizzato dal cessionario in compensazione attraverso modello F24, entro il 31 dicembre 2022.

Si ricorda che entro 5 giorni lavorativi dalla ricezione delle comunicazione per la cessione dei crediti, l’Agenzia, può sospendere, f le comunicazioni che presentano profili di rischio, ed effettuare ulteriori controlli.

Pubblicità

Pubblicità