Negli Stati Uniti è nata una nuova moda che sta interessando sempre più persone, investire in emoji.

Investimenti in emoji

La nuova tendenza cominciata dagli Stati Uniti, parte proprio dai popolari simboli presenti nelle app di messaggistica istantanea come Whats’app, che potrebbero trasformarsi come nuovo strumento per il trasferimento di denaro.

A dare il via all’utilizzo alternativo dei più famosi simboli, è stata la start up Yat Labs che dalla vendita delle risorse crittografiche ha già raccolto 20 milioni di dollari.

In particolare, secondo i fondatori dell’azienda le combinazioni delle varie emoji potrebbero avere un ruolo nello sviluppo della Web3, con il quale si indica un sistema decentrato, la cui base saranno la tecnologia blockchain e gli smart contract.

Come investire in emoji e quali potrebbero essere i vantaggi

Il procedimento costruito dalla start up Yat Lab per poter investire sulle emoji, consiste nell’acquistare una stringa di emoji, ovvero una combinazione da 1 a cinque simboli attraverso la piattaforma messa a disposizione da Yat.

In particolare, un emoji può costare fino a 4 dollari, ma la combinazione può essere venduta anche a diverse migliaia di dollari.

L’acquisto di una stringa con con meno di 3 emoji avviene attraverso un asta virtuale nella quale i prezzi lievitano rapidamente.

Yat lab ha inoltre sostenuto che le stringhe potrebbero sostituire le sequenze di codice alfanumeriche contenute nei crypto wallet.

Emoji e NFT

Per trarre profitto dalle stringhe acquistate, gli investitori stanno prevedendo la vendita della versione NFT delle loro combinazioni.

Da ricordare che gli NFT si riferiscono ad opere digitali uniche e non modificabili in quanto registrate su blockchain e quindi di proprietà certificata ed univoca.

Per rendere questo processo di vendita operativo, è sufficiente emettere un NFT legato alla sequenza di emoji sulla Blockchain di Etehereum, con un costo che può variare da diversi fattori.

Da qui, il proprietario potrà metterlo in vendita sulle piattaforme dedicate in cui avviene la compravendita.

Pubblicità

Pubblicità