L’agenzia delle Entrate rende noti i numeri dei rimborsi fiscali nel 2022, sottolineandone la velocità di emissione.

Fine anno è tempo di bilanci anche per l’Agenzia delle Entrate che fa il punto riguardo ai rimborsi fiscali di imprese e famiglie, evidenziando anche l’importante traguardo: più soldi in meno tempo.

Rimborsi più veloci

Con il bilancio di fine anno, si vuole evidenziare tutti gli aspetti positivi derivanti dalla semplificazione dei pagamenti automatici che rendono i rimborsi operativi in 10 giorni.

Infatti, con i nuovi metodi l’Agenzia delle Entrate adesso può effettuare i bonifici direttamente sui conti correnti dei beneficiari, accreditando le somme ai contribuenti in modo tempestivo.

Il bilancio di fine anno dell’Agenzia delle Entrate

Dunque, stando a quanto pubblicato dall’Agenzia nel 2022 i rimborsi fiscali erogati sono stati circa 3,4 milioni (+4,5% del 2021), con un importo complessivo di 20 miliardi di euro (+9,8%).

Il 96% dei pagamenti effettuati ha invece toccato i rimborsi IRPEF, per un valore di 2,7 miliardi, +8% rispetto al 2021.  Al secondo posto tra i pagamenti si trovano i  rimborsi IVA nei confronti di oltre 90mila fra imprese tra professionisti e artigiani, per un importo di 15,5 miliardi (+5,5%).

Ci sono poi i 6mila rimborsi di imposte dirette (1,2 miliardi) e i 7mila derivanti dalla deducibilità IRAP.

Guardando ai dati totali, il Fisco sottolinea che i rimborsi pari a 1,5 miliardi di euro erogati a circa 2 milioni di contribuenti senza sostituto d’imposta, che hanno presentato il modello 730 entro settembre di quest’anno, hanno già ricevuto gli accediti spettanti.

Pubblicità

Pubblicità