Il continuo aumento del prezzo del carburante preoccupa non solo l’Italia ma anche molti altri Paesi nel mondo, come la Francia dove ha toccato livelli record tanto da inserire un bonus dedicato.

Caso francese

Per far fronte agli aumenti record dei prezzi del carburante, il Premier francese, Jean Castex ha annunciato un aiuto governativo pari a 100 euro per far fronte agli aumenti.

L’indennità punta ad agevolare le classi medie, in particolare sarà destinata ai francesi che guadagnano meno di 2 mila euro netti al mese nel settore privato.

I cittadini rientranti in questa categoria potranno beneficiare del bonus già quest’anno, mentre quelli del settore pubblico dovranno aspettare il 2022.

In ogni caso, si tratta di un’interessante bonus per affrontare la situazione del rincaro dei prezzi del carburante che ha investito l’Europa.

La situazione in Italia

In Italia, l’andamento del carburante prosegue e il Mise fissa a 1,733 euro al litro il prezzo medio della benzina, 1,593 euro al litro quello per il gasolio, ma è record assoluto anche per il metano che tocca la soglio di 2 euro al Kg.

Nell’ondata dei rincari, il Governo ha scelto di non intervenire direttamente sull’aumento del carburante, ma contenendo le spese delle bollette di luce e gas. Di conseguenza, in Italia per ora, il bonus carburante non è stato preso in considerazione.

La proposta di Assoutenti

Nonostante le strade differenti scelte dal Governo, Assoutenti ha chiesto di intervenire il prima possibile sulla questione carburanti.

L’idea proposta al Governo, sarebbe quella di tagliare le accise anacronistiche che altrimenti andrebbero a pesare sul bilancio delle famiglie.

Ad oggi, per ogni litro di benzina circa 1,04 euro sarebbero a titolo di accise, costi che da anni gravano sui consumatori.

La proposta del Presidente di Assoutenti, Furio Truzzi, sottolinea quanto dannosi possano essere i rincari sia per i bilanci delle famiglie, ma anche per quelli dello Stato de del trasporto pubblico.

Per questo, l’iniziativa francese potrebbe essere un esempio di come il Governo possa intervenire a sostegno dei lavoratori e dei cittadini in un momento piuttosto critico, dove crisi economica e aumento dei prezzi svuotano le tasche degli italiani.