La Commissione Europea sta lavorando ad un pacchetto di norme che limiterebbe la circolazione di contanti nei Paesi membri.

Il pacchetto che potrebbe entrare in vigore nel 2024, propone di fissare in tutta Europa un tetto massimo sui pagamenti in contanti a 10 mila euro, al fine di limitare il finanziamento del terrorismo e l’antiriciclaggio.

Il pacchetto

All’interno del pacchetto sono quattro le proposte legislative dell’Ue:

  • Un regolamento sul antiriciclaggio con norme direttamente applicabili;
  • Un regolamento che istituisce la nuova autorità comunitaria;
  • Una revisione del regolamento sul trasferimento di fondi per il tracciamento dei trasferimenti di cripto-attività;
  • Una direttiva che sostituisce l’attuale con disposizione da recepire a livello nazionale.

Il pacchetto intensifica lo sforzo di prevenire e impedire che denaro sporco venga riciclato attraverso il mercato finanziario.

Lotta al riciclaggio

Tra i regolamenti, il pacchetto dell’Ue contiene anche la proposta di creare un’autorità dell’Unione per la lotta al riciclaggio, Amla. La nuova autorità sarà il fulcro del coordinamento delle autorità nazionali per garantire che il settore privato, applichi in modo coerente e corretto le norme dell’UE.

Di conseguenza, l’obiettivo è quello di migliorare la ricerca delle operazioni e delle attività sospette e frenare le attività finanziare terroristiche e il riciclaggio dei proventi illeciti.

Cosa cambia con le nuove regole

Nel momento in cui questo pacchetto sarà approvato, non si potranno effettuare pagamenti in contanti superiore a 10 mila euro, una soglia più alta rispetto a quella attualmente in vigore in Italia che si ferma a 2 mila euro.

L’Unione Europea ha precisato però che nei Paesi in cui la soglia alla circolazione dei contanti è inferiore a 10 mila euro, non saranno costretti ad alzarla.

Il tetto che vorrebbe imporre l’Unione Europea punta principalmente ad evitare l’evasione fiscale, anche in vista dell’assetto digitale sempre più consistente, con la circolazione di criptovalute e dei critpfogli anonimi.

La nuova legge quindi, sarà un’introduzione per un quadro normativo al fine di agevolare l’inserimento dell’euro digitale.