Il taglio delle accise sul carburante, in scadenza l’8 luglio è stato ulteriormente prorogato.

Il Governo, quindi, avrebbe deciso di confermare lo sconto sul prezzo di benzina e diesel. Introdotto inizialmente a marzo, il taglio delle accise si traduce in uno sconto di 30,5 centesimi al litro sia per diesel che per la benzina.

Il Governo ufficializza la proroga per il taglio delle accise

Il Ministro per la transizione ecologica, Cingolani e quello dell’Economia, Franco il 24 giugno hanno firmato il decreto interministeriale, attraverso il quale viene prorogato il taglio delle accise.

Grazie a tale proroga, lo sconto sarà valido fino al 2 agosto. Di conseguenza, per tutto il mese di luglio il prezzo di diesel e benzina al distributore continuerà ad essere scontato di 30,5 centesimi al litro. La proroga tocca anche il gpl e il metano.

Addirittura, nei giorni scorsi era stata ipotizzato, un ampliamento dello sconto con una cifra più elevata, ma al momento nulla è stato confermato.

Come è composto lo sconto sui carburanti

Il taglio sui carburanti, comprende una riduzione del prezzo dovuta al minor costo delle accise e quindi ad una riduzione dell’Iva e da un taglio alle accise. I due fattori insieme, portano alla cifra di sconto totale pari a 30,5 centesimi al litro. Sconto, che vale anche per il gpl, ma in questo caso è limitato a 10 centesimi di euro al litro

Pubblicità

Pubblicità