Tra i tanti bonus attivati in questi mesi, molti vedranno la fine a partire dal prossimo 2022.

Dopo l’approvazione del documento programmatico di Bilancio, il Governo dovrebbe varare la legge di bilancio 2022.

Gli stanziamenti previsti includono 23 miliardi che saranno in parte destinati alla proroga di una serie di bonus già attivi da mesi.

I bonus che rimarranno attivi anche nel 2022

  • Bonus mobili: La detrazione Irpef del 50% sul prezzo di acquisto di letti, mobili, arredamento ed elettrodomestici in generale destinati ai mobili in ristrutturazione, sarà quindi valido anche nel prossimo anno. Il limite di spesa massimo consentito è di 10 mila euro;
  • Bonus Edilizi: la manovra prevede la riconferma di bonus per i lavori su giardini, spazi verdi, per la riqualificazione energetica di condomini e palazzi e per le ristrutturazioni edilizie.
  • Ecobonus: verrà prorogata anche l’agevolazione dell’ecobonus che porta uno sconto del 65% sia per le prestazioni professionale che per i lavori di riqualificazione energetica.
  • Bonus casa under 36: Proroga assicurata anche per il bonus che permette a chi ha meno di 36 anni e un Isee fino a 40 mila euro di acquistare la prima casa con alcune agevolazioni. Come la cancellazione delle imposte ipotecarie di registro e catastali e la concessione di un credito di imposta in caso di acquisto soggetto ad iva;
  • Sismabonus: Viene prorogato per il 2022 anche il sismabonus per i lavori relativi agli interventi antisismici. Il valore del bonus cambia però a seconda degli immobili su cui agile e in base alle zone sismiche. In particolare lo sconto per le singole unità varia dal 50% al 70%, mentre per i condomini dal 75% all’85%;
  • Bonus tv e decoder: Verrà rifinanziato anche il bonus tv rottamazione dedicato agli acquisti tv su cui è prevista la rottamazione di un vecchio dispositivo con uno sconto fino a 100 euro sul prezzo di acquisto senza limite Isee;
  • Carta del docente e bonus cultura: Secondo le anticipazioni verranno riconfermate anche le misure della carta docente e del bonus cultura. In particolare, la carta del docente conterrà anche nel 2022 i 500 euro da investire in corsi di aggiornamento professionale. Il bonus cultura invece, metterà a disposizione anche per il prossimo anno l’erogazione di 500 euro per i neo diciotenni da spendere in attività e prodotti culturali.

Bonus cancellati nel 2022

Molti sono quindi i bonus e le agevolazioni in scadenza il 31 dicembre 2021, ma tanti altri saranno incorporanti in altri tipi di agevolazioni o saranno definitivamente cancellati.

Per ora l’elenco dei bonus cancellati per l’anno 2022 sono:

  • Bonus affitto covid;
  • Bonus anziani;
  • Bonus Babysitter;
  • Bonus sanificazione;
  • Bonus vacanze: salvo un’eventuale proroga per chi lo ha già richiesto;
  • Tutti i diversi bonus dedicati alle aziende chiuse: La cancellazione di queste agevolazioni è nata dal momento in cui non sono stati necessari nuovi lockdown.

Altre agevolazioni verranno invece cancellata perché incorporati nell’assegno unico famigliare. In questa categoria sono compresi: Bonus mamma domani; Bonus Bebè; Bonus genitori separati o divorziati;