Combattere il caro bollette con il primo carburante green prodotto da un’azienda agricola italiana.

Il primo carburante green prodotto in Italia sarà ottenuto dal biometano. Si tratta di una forma di gas naturale che viene prodotto dalla fermentazione di materie organiche come il letame e gli scarti alimentari.

La vera notizie è che questo carburante verrà distribuito attraverso le stazioni di servizio, permettendo così ai consumatori di scegliere un’opzione più sostenibile per la propria auto.

Il ruolo dell’agricoltura sul caro energia

A sottolineare l’importanza dell’agricoltura sull’attuale caro energia è Coldiretti che afferma come il settore possa svolgere un’importante azione nella transizione energetica.  Il biometano infatti, può anche essere utilizzato come sostituto del gas naturale per il riscaldamento delle abitazioni e per la produzione di elettricità, contribuendo così a ridurre le emissioni di CO2.

Arriva il primo distributore di biogas

Coldiretti ha annunciato l’apertura del primo distributore di biogas per il rifornimento di auto a metano, situato nel piacentino.

 L’iniziativa di fatto, rappresenta un perfetto esempio di economia circolare a km zero, datochè il biogas viene prodotto dal trattamento dei rifiuti organici dell’allevamento di mucche. Oltre a formaggi e latte, l’azienda è in grado di produrre biogas di alta qualità per il rifornimento di veicoli.

Il biometano fatto in Italia e fondi del PNRR

Stando ai dati riportati da Coldiretti afferma che con lo sviluppo del biometano agricolo in Italia si potrebbe addirittura produrre il 6% del fabbisogno di gas nazionale.

Chiaramente, il successo ha portato l’iniziativa ad essere inserita nel Piano nazionale di Ripresa e Resilienza ( PNRR) con uno stanziamento di circa 1.9 miliardi di euro per progetti simili.

In Italia, attualmente, ci sono oltre 2.000 impianti di biogas, di cui l’80% in ambito agricolo, che hanno generato investimenti per 4,5 miliardi di euro.

Il supporto all’economia circolare

Con iniziative simili, il settore agricolo può contribuire concretamente alla transizione energetica del Paese attraverso la produzione di biometano. Non solo, ma il biogas prodotto in Italia rappresenterebbe anche un valido aiuto per famiglie e imprese a contrastare il caro energia.

Le aziende agricole potrebbero quindi giocare un ruolo strategico in questo importante processo.

Pubblicità

Pubblicità