Con l’ok del Cdm al decreto aiuti, arrivano nuovi contributi e sconti utili al risparmio delle famiglie.

Bonus da 200 euro una tantum

Come spiegato da Draghi, il contributo va incontro alle esigenze esposte dai sindacati che avrebbero chiesto di tutelare il potere di acquisto delle pensioni e dei salari. La misura vale più di 6 miliardi e verrà finanziata da un aumento dal 10 al 25% della tassa sugli extraprofitti delle imprese energetiche.

Bonus una tantum per redditi fino a 35 mila euro quando arriva

Si calcola che tale bonus spetterà a 28 milioni di italiani. Nel dettaglio, sarà dedicato a lavoratori autonomi, dipendenti e pensionati fino con reddito fino a 35 mila euro.

Per quanto riguarda i pensionati, il bonus sarà erogato direttamente dall’Inps e sarà caricato nell’assegno di luglio. I lavoratori dipendenti invece, lo vedranno ricevere in busta paga, nel mese di giugno o di luglio e sarà erogato direttamente dai datori di lavoro che lo potranno recuperare al primo pagamento di imposta. Ancora da definire però, le modalità di erogazione del bonus da 200 euro una tantum per i lavoratori autonomi.

Proroga taglio accise, bonus sociale e sconto per abbonamenti ai trasporti

Per contrastare l’aumento dei prezzi del carburante, viene confermata la proroga del taglio di 30 centesimi delle accise sui carburanti fino all’8 luglio.

Proroga estesa anche al metano, a cui si aggiunge anche uno sconto a favore di lavoratori e studenti per l’abbonamento ai trasporti.

Inoltre, diventa retroattivo il bonus sociale per le bollette ed eventuali pagamenti di somme eccedenti, saranno compensate in bolletta dopo la presentazione dell’Isee.

Pubblicità

Pubblicità