L’arrivo del Covid, ha contribuito al cambiamento del ritmo della vita con l’introduzione del tele lavoro come ormai consolidata modalità operativa.

Un cambiamento quello lavorativo che porterà ad importanti innovazioni pronte ad aiutare a rendere migliore il lavoro agile sia per il dipendente che per l’azienda stessa.

Infatti, dalla nuova modalità lavorativa stanno nascendo diverse idee e nuovi progetti per cercare di ridisegnare gli spazi, migliorando il benessere psicofisico dei lavoratori e di conseguenza anche del rendimento lavorativo.

Il progetto Near Working e i suoi obbiettivi

L’inizio dell’evoluzione parte da Milano dove gli uffici di proprietà del Comune trasformeranno lo Smart Working in Ner working.

Tra gli obbiettivi del progetto è quello di ridare vita agli spazi periferici della città, svuotando i mezzi pubblici e favorendo i lavoratori pubblici.

Si punta quindi ad avvicinare il luogo di lavoro alla propria abitazione, favorendo lo sviluppo di quartieri “morti” con servizi e nuove attività commerciali.

La sperimentazione, si inserisce nel ridisegno dei tempi della città dettati dall’emergenza Covid, ma allo stesso tempo rappresenta un modello valido e utile per migliorare la vita della città, contribuendo alla conciliazione tra vita privata e lavoro.

L’esperimento che parte dal settore pubblico, punta ad arrivare anche a quello privato, adattandosi alle esigenze dei cittadini, intervenendo anzitutto sul piano organizzativo del lavoro agile, in modo da consolidarlo e alternandolo al lavoro in presenza.

In questo nuovo contesto, i dipendenti potranno svolgere il lavoro in spazi aperti vicini a casa, rendendo il lavoro più flessibile ed evitare grandi spostamenti.

Le aziende invece, potranno monitorare in maniera più precisa il lavoro dei dipendenti, garantendo un miglior svolgimento delle attività lavorative.

Con questo cambiamento si passa da un luogo fisico ad un luogo dinamico grazie a spazi inutilizzati di proprietà del Comune, con l’introduzione di una nuova cultura del lavoro agile.

Pubblicità

Pubblicità