All’interno del decreto aiuti arriva anche un aiuto economico per chi utilizza i trasporti pubblici, in particolare lavoratori e studenti.

Bonus trasporti pubblici

Si tratta di una misura introdotta nel recente decreto aiuti, che prevede un bonus di 60 euro da utilizzare per l’acquisto o il rinnovo di abbonamenti di mezzi pubblici fino al 31 dicembre 2022.

L’agevolazione che sarà valida per il solo acquisto, avrà il compito di limitare gli effetti del caro energia sulle famiglie.

Bonus trasporti nasce per incentivare l’utilizzo dei mezzi pubblici, oltre che per cercare di rendere di minore intensità gli effetti del caro energia sulle famiglie. Con il bonus trasporti pubblici, si è pensato di dare supporto a studenti ed ai lavoratori che possono raggiungere il proprio posto di lavoro senza dover necessariamente sfruttare l’auto. 

I beneficiari e l’ammontare del bonus

Il bonus sarà destinato a tutti coloro che hanno dichiarato un reddito personale lordo del valore massimo di 35mila euro nel 2021. La certificazione unica sarà utilizzata per controllare l’importo del reddito imponibile che verrà indicato anche nel 730 o nel modello Redditi.

Il valore massimo del bonus è pari a 60 euro e può coprire il 100% delle spese per l’acquisto o il rinnovo di abbonamenti per il trasporto pubblico regionale, interregionale, locale e per il trasporto ferroviario nazionale, da utilizzare entro dicembre 2022.

Inoltre, il bonus trasporti è nominativo, per questo motivo, può esser utilizzato per un solo abbonamento e non è cedibile a terzi. L’agevolazione infine, non rientra nel reddito imponibile di chi ne fa richiesta, di conseguenza non viene rilevato come parte del reddito personale.

Come richiedere il bonus trasporti  

Al momento dal Ministero, sono stati comunicati solo i vincoli di accesso e non le modalità per poter effettuare la richiesta, anche se è probabile l’attivazione di una piattaforma per poter presentare la domanda.

Per questa agevolazione il Governo ha stanziato 100 milioni di euro e, probabilmente il bonus verrà concesso fino ad esaurimento del fondo.

Pubblicità

Pubblicità