Questo particolare periodo può essere rappresentato con la fotografia di oltre 2,6 milioni di famiglie in disagio economico, costrette ad adempiere ai consueti costi della vita.

Per questo motivo, per oltre 2 milioni e mezzo di famiglie in disagio economico scatta il riconoscimento automatico e cambia il bonus sociale per luce, gas ed acqua. Ad annunciarlo è l’Autorità di Energia Reti e Ambienti.

Sconti automatici, come si richiedono:

Basterà infatti, fare la dichiarazione sostitutiva unica dell’ISEE per avere uno sconto circa pari ad un quarto della spesa per le utenze domestiche.

Per adempiere al bacino degli aventi diritto, sarà necessario aspettare fino a luglio 2021 quando saranno avviate le verifiche per l’ammissione alle agevolazioni e gli eventuali pagamenti.

La delibera dell’Autorità rinnova così il vecchio sistema che richiedeva la presentazione di una domanda nel proprio Comune o ai Caf, ma soprattutto mira ad ampliare la platea dei beneficiari dopo anni in cui l’aiuto veniva incassato solo da una parte degli aventi diritto.

Per Il bonus è quindi previsto l’automatismo. Questo significa che l’importo viene scontato direttamente sulla bolletta elettrica, suddiviso nelle diverse bollette corrispondenti ai consumi dei 12 mesi successivi alla presentazione della domanda.

Nel caso di fornitura centralizzata condominiale, verrà invece pagato una sola volta all’anno, per bonus idrico con assegno circolare, e per bonus gas con bonifico domiciliato da ritirare agli sportelli delle Poste.

Ogni bolletta dovrà riportare una parte del bonus proporzionale al periodo in cui la bolletta fa riferimento.

Chi ha diritto al bonus:

Il valore del bonus che parte da 125 euro a circa 177 euro all’anno per il 2021, dipenderà anche dal nucleo famigliare.

Infatti, hanno diritto al bonus, le famiglie con un indicatore Isee non superiore a 8265 euro che sale a 20 mila euro se si hanno almeno 4 figli a carico e tutte le persone titolari di reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza.

Una misura che oltre ad allargare la platea degli aventi diritto, punta a facilitare e snellire l’adesione grazie all’inserimento dell’automatismo per tutte le famiglie in linea con i criteri.

Pubblicità

Pubblicità