Dopo il boom di domande, il decreto aiuti bis ha stanziato nuovi fondi per il bonus psicologo, ma per la presentazione delle domande c’è tempo fino al 24 ottobre.

Tra le varie misure potenziate attraverso il Decreto Aiuti Bis c’è anche il bonus psicologo, emesso per chi abbia la necessità di pagarsi alcune sedute di psicoterapia.

Nel dettaglio, l’agevolazione si propone come potenziamento dell’assistenza per il benessere psicologico collettivo e individuale, al fine di fronteggiare situazioni di disagio psicologico, come strass, depressione o ansia.

Il bonus che ha preso il via a fine luglio, ha registrato un vero e proprio boom di richieste, tanto che i fondi si sono esauriti così in fretta che il Governo ha quindi deciso di rafforzare la dotazione a 25 milioni di euro.

Bonus psicologo, di cosa si tratta

Il bonus viene emesso sotto forma di contributo, nella misura massima di 600 euro a persona. Cifra ovviamente, modulata in base all’Isee del richiedente. Il bonus può essere erogato una sola volata ed è utilizzabile come voucher in modo da scontare fino a 50 euro per seduta, per un totale di 12 sedute.

Per essere utilizzabile, le sedute devono essere tenute da professionisti regolarmente inscritti all’elenco degli psicoterapeuti e che hanno quindi comunicato al proprio ordine professionale l’adesione all’iniziativa.

I requisiti reddituali

Per sostenere le richieste delle persone con reddito più basso, l’importo del bonus psicologo 2022 deve essere modulato in base alle seguenti fasce Isee:

  • Con Isee inferiore a 15.000 euro l’importo del beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è erogato a concorrenza dell’importo massimo stabilito in 600 euro per ogni beneficiario (quindi massimo 12 sedute);
  • Isee compreso tra i 15.000 e i 30.000 euro, l’importo del beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è erogato con l’importo massimo di 400 euro per ogni beneficiario (8 sedute);
  • Isee superiore a 30.000 e non superiore a 50.000 euro, l’importo del beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è erogato con un importo di 200 euro per ogni beneficiario (4 sedute).

Come fare domanda

Le prime domande sono partite il 25 luglio 2022,  potranno essere inviate fino al 24 ottobre 2022. Alla data di scadenza, saranno elaborate le graduatorie degli aventi diritto in base alle risorse disponibili.

Chiaramente, il beneficio sarà erogato prioritariamente alle persone con Isee più basso, e in base all’ordine di arrivo della domanda.

Viene ricordato che le domande possono essere presentate esclusivamente in via telematica accedendo al servizio “Contributo sessioni psicoterapia” attraverso una delle seguenti modalità:

  • Con il portale web, utilizzando l’apposito servizio online sul sito Inps direttamente dal cittadino attraverso identità digitale;
  • Attraverso il Contact Center Integrato, contattando il numero verde 803.164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06 164.164 (da rete mobile a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori).

Come utilizzare il bonus psicologo

Dopo aver presentato la domanda, l’Inps comunicherà l’esito fornendo un codice univoco da utilizzare entro 180 giorni presso il professionista scelto dall’utente per ogni sessione di psicoterapia.
Successivamente, il professionista, dovrà indicare il codice univoco, insieme al codice fiscale del beneficiario, in fase di programmazione.
Da qui, l’erogazione dell’importo spettante ( con quota massima di 50 euro a seduta), verrà erogato direttamente a favore del professionista. Infine, il beneficiario avrà 180 giorni di tempo, a partire dalla data di pubblicazione del messaggio di ok, per usufruire del bonus.

Pubblicità

Pubblicità