La piattaforma per richiedere il contributo dedicato alle famiglie con figli è attiva sul sito dell’Inps.

Bonus asilo nido, cos’è

Il bonus asilo nido, non è altro che un contributo, emesso sotto forma di rimborso e rivolto alle famiglie di nati, adottati o affidati fino a 3 anni di età. Alla fine del congedo parentale, in molti si trovano davanti alla necessità di mandare il proprio figlio al nido. Una spesa che spesso pesa sul bilancio famigliare, visto che spesso le rette sono difficili da sostenere.

Bonus asilo nido 2022, come presentare domanda

La difficoltà per molte famiglie di sostenere le rette dell’asilo, ha spinto il Governo ad introdurre un bonus dedicato. Il beneficio è rivolto ai genitori di nati, affidato o adottati fino a tre anni di età compiuti nel periodo tra gennaio e agosto 2022. Si tratta di un bonus per sostenere le spese per l’asilo o di un contributo diretto al supporto del bambino nella propria abitazione. Quest’ultimo solo in caso di bambini impossibilitati a frequentare il nido a causa di gravi patologie che compiono i tre anni entro il 31 dicembre 2022

Le domande possono essere presentate utilizzando il servizio online dedicato sul sito Inps  oppure rivolgendosi ai centri patronati caf.

La domanda per il Bonus asilo nido deve essere presentata dal genitore che ufficialmente, sostiene l’onere del pagamento delle rette scolastiche, indicando le mensilità relative ai periodi di frequenza scolastica, compresi tra gennaio e dicembre 2022, per le quali si chiede il beneficio. Trattandosi di un rimborso, è necessario presentare la documentazione che attesta l’avvenuto pagamento delle singole rette.

Al contrario, la domanda di contributo per le forme di supporto domiciliare deve essere presentata dal genitore che vive con il bambino interessato. A questa domanda va inoltrata per un’attestazione del pediatra che dichiari per l’intero anno l’impossibilità del bambino a frequentare gli asili nido a causa di una grave patologia cronica.

Nel caso di più figli, è necessario presentare una domanda distinta per ciascun bambino.

 A quanto ammonta il bonus e quali spese copre

L’ammontare del bonus asilo nido viene suddiviso in base alla dichiarazione Isee:

  • Per un reddito da 25.001 a 40.000 euro, il bonus ammonta a 2500 euro, erogabile in massimo 11 mensilità, con rate da 227,27 euro;
  • Per un reddito di oltre 40.000 euro, il bonus è di 1500 euro, erogabile in massimo 11 mensilità, con rate da 136,37 euro ciascuna.
  • Se non si ha un Isee valido, al momento della domanda, verrà erogata la somma minima di 1500 euro.

Nel caso in cui, la mensilità del bonus superi la cifra erogata dall’Inps, verrà rimborsata solo la rata dell’asilo nido. Il Bonus copre il pagamento della retta, il bollo e il costo dei pasti relativi alla mensilità.

Pubblicità

Pubblicità