L’Inps comunica nuove modalità per inviare la domanda ed accedere più comodamente all’agevolazione.

Nell’ambito della strategia di innovazione tecnologica, viene inserita una nuova e più comoda modalità di richiesta per l’assegno unico.

L’Inps di fatto, ha aggiornato la possibilità di consultare ed inviare la domanda per l’assegno unico anche sull’applicazione per smartphone e tablet INPS Mobile.

Assegno unico, di cosa si tratta

L’assegno unico e universale per i figli a carico è un sostegno economico dedicato ai nuclei famigliari e destinato per ogni figlio a carico fino al compimento del 21 esimo anno di età, ma senza limiti di reddito per i figli disabili.

L’importo viene calcolato in base alla condizione economica del nucleo famigliare e quindi sull’Isee al momento della domanda.  Nel caso di assenza di Isee o con un valore superiore a 40 mila euro l’importo si attesa sui valori minimi previsti di 50 euro mensili. Per i redditi inferiori invece, il valore dell’assegno può arrivare fino a 175 euro.

Le modalità per fare domanda fin ora attive

Per poter accedere all’Assegno Unico, fino ad ora erano possibili solo le seguenti modalità per la presentazione della domanda:

  • Dal sito INPS al servizio “Assegno unico e universale per i figli a carico” con SPID almeno di livello 2, Carta di Identità Elettronica 3.0 (CIE) o Carta Nazionale dei Servizi (CNS);
  • Attraverso enti di patronato, attraverso i servizi telematici offerti gratuitamente dagli stessi.
  • Con il numero verde 803.164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06 164.164 (da rete mobile, con la tariffa applicata dal gestore telefonico);

Assegno unico, la nuova e più comoda modalità per fare domanda

 A quelle appena elencate, l’Inps ha aggiunto una nuova modalità che permette di inviare molto più velocemente la domanda per l’assegno unico.

Di fatto, il 22 luglio l’Inps ha aggiornato un nuovo servizio che permette la richiesta tramite l’App Inps Mobile.

Si accede tramite le credenziali SPID o CIE. Senza autenticazione, è anche possibile accedere alla funzione di simulatore dell’importo dell’assegno unico in base ad Isee, numero di figli e condizioni del nucleo familiare.

Pubblicità

Pubblicità