Il Ministero dello Sviluppo economico ha fatto sapere che sono ancora disponibili fondi da utilizzare per acquistare il decoder o cambiare tv.

Sono ancora disponibili alcuni dei fondi messi a disposizione dal Ministero dello Sviluppo economico per l’acquisto di un nuovo decoder o per il cambio televisore. Una scelta questa, per far fronte al passaggio verso il nuovo digitale terrestre.

Tutti gli interessati avranno tempo fino al 31 dicembre o fino all’esaurimento delle risorse per richiedere le due agevolazioni disponibili: bonus rottamazione tv e bonus tv.

Fondi ancora a disposizione per il bonus tv: i dati del Mise

Stando ai dati dell’8 luglio del Ministero dello Sviluppo economico, sono più di 4,2 milioni le famiglie che hanno già beneficiato del bonus, per un importo di oltre 263 milioni di euro.

Il Ministero ricorda che l’importo complessivo messo a disposizione è di 320 milioni di euro (gli iniziali 257 milioni più altri 63 milioni di euro aggiunti in seguito). Di conseguenza a disposizione ci sono ancora circa 55 milioni di euro che potrebbero finire entro settembre.

Bonus rottamazione tv e Bonus Tv, come funzionano

Per poter accedere  al bonus tv-decoder è necessario scaricare e compilare il modulo di autodichiarazione sul sito del Mise. Sarà poi sufficiente presentare il modulo al rivenditore per e scegliere un nuovo apparecchio.

Al contrario, per ottenere il bonus rottamazione tv è necessario scaricare e compilare il modulo di autocertificazione, che andrà poi consegnato o ai rivenditori da cui si desidera acquistare.

Se si sceglie di lasciare il vecchio apparecchio ai rivenditori, sarà poi compito loro seguire il corretto smaltimento. In alternativa, il cittadino può recarsi autonomamente all’isola ecologica per la rottamazione, ma in questo caso sarà il centro di raccolta RAE a convalidare il modulo per certificare la consegna del televisore. Ai fini del bonus, la certificazione firmata andrà poi consegnata al rivenditore prima dell’acquisto della nuova tv.

Pubblicità

Pubblicità