La svolta crescente dell’online parla anche di risparmio e sostenibilità ecco perché le bollette cartacee sono ormai superate.

L’arrivo del digitale ha convertito molti utenti ad entrare nel circuito delle bollette online, pagabili su rete o addirittura scaricabili dal conto corrente. Una svolta in termini di sostenibilità, ma soprattutto un risparmio economico anche nel pagamento.

Il risparmio economico

I costi per una bolletta via posta partono dalla sua creazione.. Infatti per arrivare via posta, la bolletta va stampata, comportando come conseguenza un costo aggiuntivo. Inoltre pagare un bollettino porta sempre qualche addebito sotto forma di commissione.

In particolare, l’invio di una bolletta cartacea costa in media 2 euro, di conseguenza calcolando il prezzo sulle utenze di luce, gas e acqua si arriva ad un totale di 18 euro l’anno, circa 36 euro in più compresi altri oneri di spedizione, rispetto chi ha scelto le bollette online.

La sostenibilità

Anche l’archiviazione rappresenta sicuramente un vantaggio visto che tutti i documenti sono raccolti e consultabili online nella propria area riservata senza la necessità di ingombranti raccoglitori.

La svolta dell’online quindi, consente sia una visione più sostenibile grazie alla mancanza di carta stampata, ma anche ad un evidente risparmio economico. E ora, vista la difficoltà complessiva, stare attenti ai dettagli potrebbe essere una soluzione per non intaccare il portafoglio.

La scelta di Poste Italiane

Su questa linea, Poste italiane propone di digitalizzare completamente le bollette della luce, gas e acqua anche per ovviare ai ritardi di spedizione e rispettare l’ambiente.

I motivi che hanno spinto Poste italiane a questa scelta non convincono appieno i sindacati, ma l’ipotesi di sospendere l’invio postale delle bollette potrebbe comunque diventare realtà.