Nel corso dell’anno sono previsti alcuni vantaggi fiscali per le Startup innovative.

Per tutte le Startup innovative sono previsti una serie di vantaggi fiscali e agevolazioni, il cui accesso è vincolato dal rispetto di una serie di requisiti.

Ideati con l’obiettivo di sostenere nuove imprese e stimolare le attività ad alto valore tecnologico, i vantaggi fiscali e agevolazioni sono disponibili ma solo se iscritti all’apposita sezione per startup innovative.

  I requisiti per essere startup innovative

Per essere definite innovative le startup devono rispettare una serie di requisiti che devono comunicati attraverso autocertificazioni alla camera di commercio di riferimento.

Prima di iscrivere un’azienda nel sezione speciale, la Camera di commercio svolge una serie di controlli.

requisiti oggettivi per essere startup innovative sono:

  • Deve essere un’impresa costituita da meno di 5 anni o nuova;
  • Non essere quotata in un mercato regolamentato o in una piattaforma multilaterale di negoziazione;
  • Avere residenza in Italia. Oppure residenza in un altro Paese dello spazio europeo e sede produttiva o filiale in Italia;
  • L’oggetto sociale esclusivo o almeno prevalente è lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di un prodotto o servizio ad alto valore tecnologico;
  • Avere un fatturato annuo inferiore ai 5 milioni;
  • Non deve essere nata come fusione, scissione, o cessione di un ramo d’azienda.

Ai requisiti oggetti che devono essere tutti presenti, si aggiungono quelli soggettivi, di cui nei serve anche solo uno:

  • Startup titolare o depositaria di almeno un software o un brevetto registrato;
  • Impiegare personale altamente qualificato. Questo significa che almeno un terzo del personale sia dottore di ricerca, dottorandi o ricercatori, oppure che almeno due terzi abbia  laurea magistrale;
  • Sostenere spese in ricerca e sviluppo almeno pari al 15% del maggiore valore tra costo e valore totale della produzione.

Iscrizione al registro delle startup innovative

Come detto, per poter accedere ai vantaggi fiscali la startup interessata deve essere iscritta al registro delle startup innovative. Questa operazione viene fatta da un professionista, come un notaio o un commercialista.

( I vantaggi fiscali per le startup innovative)

Una volta iscritta nel registro delle startup innovative, l’azienda potrà avere accesso una luna lista è lunga lista di vantaggi:

  • L’accesso gratuito e semplificato al Fondo garanzia per le Pmi che permette l’accesso facilitato per l’ottenimento del credito;
  • Detrazioni Irpef e Ires;
  • Eesonero sia dai diritti camerali, sia dall’imposta di bollo;
  • Accesso ai servizi di internazionalizzazione alle imprese (Ice);
  • Aaccesso alla disciplina del lavoro flessibile;
  • La possibilità di remunerazione attraverso strumenti di partecipazione al capitale;
  • Procedura semplificata in caso di insuccesso (Fast fail).

In ogni caso, tutte le agevolazioni disponibili per le startup innovative sono state presentate in un documento pubblicato dal ministero delle Imprese.

Pubblicità

Pubblicità