È stata attivata la piattaforma per poter fare domanda del bonus carburante autotrasportatori, ecco come funziona.

Dal 12 settembre 2022 è cominciata la possibilità di fare domanda per il bonus carburante autotrasportatori previsto dal Decreto Aiuti.

I destinatari avranno trenta giorni di tempo per poter accedere al credito d’imposta del 28% sulle spese sostenute (al netto dell’Iva) per l’acquisto del carburante nel primo trimestre del 2022.

Per il bonus, è stato disposto un fondo di 497 milioni di euro, con l’agevolazione che sarà disposta in ordine cronologico delle domande e fino ad esaurimento delle risorse

Bonus carburante, cos’è

Si tratta di un’agevolazione che punta a contrastare gli effetti economici determinati dall’aumento incontrollato dei prezzi del petrolio. Questo, mentre viene prorogato lo sconto di 30 centesimi sui prezzo dei carburanti.
Il bonus viene emesso sotto forma di credito d’imposta a favore degli autotrasportatori, per coprire il 28% delle spese sostenute nel primo trimestre del 2022, per l’acquisto di carburante impiegato su mezzi di categoria Euro 5 o superiore ( al netto dell’IVA).
Il contributo sarà utilizzabile solo in compensazione attraverso la  presentazione del modello F24 nei servizi telematici dell’Agenzia delle entrate.

I requisiti per il bonus carburante

Di fatto, il bonus copre una parte delle spese sostenute dalle imprese nel settore dell’autotrasporto di merci per conto terzi, relative al primo trimestre 2022. Il contributo è valido per il gasolio impiegato sui mezzi diesel di categoria euro 5 o superiore.

Per poter fare domanda per il credito d’imposta, le imprese devono essere in possesso di determinati requisiti:

  • Essere iscritte all’Albo nazionale degli autotrasportatori e al Registro elettronico nazionale per l’anno 2022 al momento della presentazione della domanda;
  • Avere sede legale o stabile organizzazione in Italia;
  • Utilizzare veicoli di massa totale pari o superiore a 7,5 tonnellate con motori diesel di categoria Euro 5 o superiore.
  • Impegnate in attività di logistica e trasporto di merci per conto di terzi;

Viene ricordato inoltre, che la misura non concorre alla formazione del reddito di impresa ed è cumulabile con altre agevolazioni dello stesso tipo, purché non venga superato il totale delle spese sostenute

Come presentare la domanda

Per presentare la domanda per il bonus carburante autotrasportatori è possibile accedere alla apposita piattaforma messa a disposizione dall’Agenzia delle Dogane per  30 giorni. L’accesso alla piattaforma potrà essere effettuato utilizzando le credenziali di identità digitale SPID, CIE o CNS.

Infine, sulla base delle istanze pervenute, il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili renderà pubblico l’elenco delle imprese ammesse all’agevolazione con il relativo importo concesso. Trascorsi 10 giorni da quel momento, i beneficiari potranno utilizzare la somma assegnata. 

Pubblicità

Pubblicità