Il gioco Monopoly, l’evergreen in scatola che ha accompagnato il periodo del lockdown, ma anche le serate di molte famiglie, sta promuovendo una nuova iniziativa che punta a rilanciare l’economia reale.

Si tratta di “Monopoly doppia probabilità”, l’iniziativa che permette di vincere buoni digitali e di regalare 5.000 euro all’attività commerciale preferita, donando concretamente fiducia alle realtà imprenditoriali colpite dalla pandemia.

Come partecipare:

Per partecipare è sufficiente acquistare tra il 5 marzo e il 30 aprile, una tra le versioni di Monopoly classico, Monopoly la rivincita dei perdenti o Monopoly Super Electronic Banking e registrare il prodotto sul sito ufficiale di www.Monopoly.hasbrocommunity.it.

In pochi click si può scoprire immediatamente se si sono vinti i buoni digitali da spendere nelle attività commerciali partner e partecipare all’estrazione finale.

Con l’estrazione finale verrà assegnato un premio da 5 mila euro da assegnare ad un’attività commerciale a propria scelta.

L’imprenditore scelto potrà spendere il premio per migliorare la propria situazione aziendale, investendo per l’acquisto di macchinari, attrezzature, materie prime o coprire le utenze.

Altri sostegni ad estrazione per le Pmi, come partecipare:

Il sostengo concreto proposta dall’iniziativa “ Monopoly doppia probabilità” alle PMI non è il solo pensato.

Infatti, parte una gara pensata dalla piattaforma di Crowlending, Criptalia, che grazie al suo corposo network permette di destinare ulteriori 10mila euro ad altre attività commerciali.

Le PMI che vogliono partecipare a questa iniziativa, possono candidarsi dal 5 marzo al 30 giugno sul sito ufficiale di Monopoly Hsbro, raccontando la loro esperienza e i loro obiettivi per il futuro.

Tra le migliaia di partecipanti che si iscriveranno saranno sorteggiate due aziende che vinceranno 5 mila euro ciascuna.

Con i nuovi progetti, Monopoly si propone, di far ripartire le piccole e medio imprese italiane, cercando contemporaneamente di riattivare i consumi nelle attività commerciali.