Al via il 1° marzo 2022 con scadenza il 31 marzo, la presentazione delle domande del bonus pubblicità.

Bonus pubblicità, cos’è

Il bonus è rivolto a tutte le aziende che durante l’anno hanno deciso di investire in pubblicità. Anche per l’anno 2022, il credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari è riconosciuto nella misura unica del 50% del valore degli investimenti pubblicitari effettuati sui giornali quotidiani e periodici, anche in formato digitale, entro il limite massimo di 50 milioni di euro per ciascuno degli anni.

I beneficiari

Per l’agevolazione sono stati stanziati circa 90 milioni di euro annui suddivisi per categorie di investimento:

  • 65 milioni per la pubblicità su quotidiani o periodici online stampati;
  • 25 milioni per tutte le altre emittenti radiofoniche, televisive locali e nazionali.

Al bonus possono accedere, lavoratori autonomi, enti non commerciali e imprese che hanno investito in campagne pubblicitarie sulla stampa periodica, quotidiana, ma anche sulle testate online, emittente radiofoniche o televisive.

La presentazione delle domande

Per il bonus pubblicità 2022 occorre presentare, entro il 31 Marzo 2022, la comunicazione per l’accesso al credito d’imposta per investimenti pubblicitari in relazione agli investimenti effettuati o da effettuare nel 2022, utilizzando i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Pubblicità

Pubblicità