Il Bonus formazione 4.0, incluso nel più ampio Piano Nazionale Transizione 4.0 sarà attivo, accedendo al credito d’imposta dal 30% al 50% anche per tutto l’anno 2021.

Il credito d’imposta per la formazione è una misura erogata per favorire le spese di formazione sostenute dalle imprese finalizzate, al consolidamento o all’acquisizione delle competenze in ambito tecnologico previste dal piano nazionale.

Beneficiari credito d’imposta e i requisiti:

Possono accedere all’agevolazione tutte le aziende senza particolare distinzione di forma giuridica o settore economico.

Inoltre, sono inclusi anche i settori non commerciali che esercitano attività commerciale e la produzione primaria di prodotti agricoli.

Un requisito per poter accedere all’agevolazione, è l’essere in regola sulla normativa in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro ed aver versato regolarmente i contributi assistenziali e previdenziali in favore dei dipendenti.

Risultano esclusi dal bonus le imprese in stato di liquidazione volontaria, liquidazione coatta amministrativa e fallimento. A queste si aggiungono anche le imprese destinatarie di sanzioni interdittive.

Spese e attività ammissibili:

Le spese rientranti nel bonus formazione 4.0, riguardano costi correlati alle attività di formazione erogate in favore del dipendete e devono interessare uno o più argomenti di diversi ambiti aziendali:

  • Marketing;
  • Vendita;
  • Tecniche e Tecnologie di Produzione;
  • Informatica;

Per quello che riguarda le spese ammissibili, vi rientrano anche i costi correlati all’attività di formazione erogata a favore del dipendente, come le spese di partecipazione del personale alla formazione, i costi dei formatori e i materiali utilizzati, la consulenza connessa ai progetti e le spese generali indirette per la formazione ( locazione e spese amministrative)

L’ammontare del credito d’imposta è calibrato in base alla formazione aziendale secondo un rapporto di aliquote e importo massimo:

Piccola impresa: aliquota del 50% beneficio massimo di 300.000 euro; Media impresa: aliquota del 40% beneficio massimo di 250.000 euro; Grande impresa 30% beneficio massimo 250.000 euro

Come accedere al bonus 4.0:

Il credito d’imposta collegato alla formazione 4.0 dovrà essere indicato in dichiarazione dei redditi del periodo di riferimento, fino all’esaurimento dello stesso.

L’agevolazione fiscale può essere utilizzata dal periodo di imposta successivo, a quello del sostenimento delle spese, esclusivamente in compensazione con modello F24.

Per la procedura d’accesso al bonus è necessario che il soggetto responsabile all’interno dell’azienda, rilasci una documentazione da allegare al bilancio.

Da qui sarà poi necessario redigere dell’altra documentazione al fine di consentire al Mise di acquisire tutte le informazioni utili per valutare il corretto andamento della misura

  • I registri normativi relativi al corretto svolgimento delle attività formative sottoscritti sia dai formatori che dall’impresa;
  • Una relazione completa che spieghi le modalità organizzative e i contenuti dell’attività di formazione.

Pubblicità

Pubblicità